Scuola e corsi di Yoga a Bergamo e provincia del maestro Luigi Fratus (Taro), propone corso yoga settimanali individuali o a gruppi

Background
Il Maestro Storia Corsi Gallery Contact

Il Maestro

L'insegnamento dello Yoga conosciuto col nome di "ASHTANGA VINYASA" si deve grazie al ritrovamento di un antico manoscritto Yoga, redatto su foglie di banano, avvenuto intorno al 1930 nella biblioteca dell'università di Calcutta, in India. Gli scopritori T. Krishnamacharia e K. Pattabhi Jois (Guruji), diedero subito grande importanza a questo testo studiandolo nella teoria e nella pratica.
Grazie a questi due maestri è tornato alla luce lo stile Yoga Asthanga Vinyasa


Taro (Luigi Fratus) conosce questo particolare Yoga in India nel 1990 ,a 35 anni, grazie a Rolf Naujokat (maestro certificato alla scuola di Sri k. Pattabhi Jois-Guruij-in Maysore). Nel 1999 incontra il Guruji a Mysore, con il quale pratica L'asthanga vinyasa, ma, a causa di un incidente stradale nel 2000 nel quale frattura gravemente il ginocchio e la caviglia, non Lo incontra più. Nonostante la gravità dell' incidente, grazie allo yoga dopo circa 5 anni riesce a riprendere la pratica intensiva. Nel 2006 segue Lino Miele (anche Lui certificato dal Guruji) e nel giugno del 2011 viene onorato con diploma dell' ASHTANGA YOGA RESEARCH INSTITUTE scuola diretta da Lino Miele

La Storia

Lo Yoga è una filosofia di vita che ha nel suo potenziale anche quello di creare un corpo ed una mente forti e sani

La particolarità dell'Ashtanga Yoga è data dal sistema del Vinyasa (respiro e movimento). Il Vinyasa regola il respiro e garantisce una buona circolazione del sangue, garantendo corpo forte e, allo stesso tempo, leggero. Attraverso questa pratica che unisce una corretta respirazione (Ujjayi), le posture (asanas) e lo sguardo (dristi) si ottiene un controllo dei sensi e una profonda consapevolezza di se stessi fisica, psicologica e spirituale.

Questo antico metodo è caratterizzato da una sequenza di posizioni concatenate tra loro e sincronizzate con il respiro. Il respiro unisce il corpo con la parte più profonda della mente - lo spirito - e lo spirito della pratica dell'Ashtanga è il respiro. L'Ashtanga Yoga va praticato nel suo corretto ordine sequenziale meticolosamente rispettato perchè ogni asana (postura) è una preparazione per la successiva e sviluppa la forza e l'equilibrio per andare avanti.

Acquisendo la capacità di un respiro lungo e profondo la mente diviene calma e concentrata, i pensieri si fermano e ciascun movimento fluisce gentilmente e accuratamente da un'asana all'altra. Quando respiro e movimento fluiscono senza sforzo ed in perfetta armonia, allora la pratica dell'Ashtanga Yoga trascende la consapevolezza e si evolve nella leggerezza di una meditazione in movimento.

Il respiro, Ujjayi, è il cuore di questa disciplina. Sincronizzato con il movimento (vinyasa) e praticando Mula e Uddiyana Bandhas (chiusure) si produce un intenso calore il quale purifica i muscoli e gli organi interni eliminando, tramite la sudorazione, le tossine e liberando ormoni benefici e sali minerali che sono un ottimo alimento per il corpo. L'espirazione è un movimento verso il Dio e l'inspirazione rappresenta un assorbimento da Dio. Secondo gli insegnamenti di Sri K. Pattabhi Jois "il Respiro è Vita". Allungare il respiro, con la pratica, allunga la Vita. La consapevolezza del respiro porta leggerezza, elasticità e forza nei movimenti, aumenta la sensibilità e la ricezione agli stimoli esterni.... per conoscere se stessi.

La pratica: si dice che dove non c'è sforzo non ci può essere beneficio. Forza, stamina e sudore sono gli aspetti unici e particolari di questa antica e tradizionale forma di yoga che apparentemente sembra contradire la visione occidentale dello yoga in genere. Questa pratica così esigente richiede un notevole sforzo, sviluppa, però, una grande energia vitale che circola attraverso il corpo, rafforzando e purificando il sistema nervoso. La mente allora diventa lucida, chiara e precisa.

Corsi

LunedÌ
Dalmine presso il CUS(centro sportivo universitario) in via Verdi al 56 alle ore 21.
MartedÌ
Bergamo presso la PalestrArci in Borgo S. Caterina al 62 (sopra ristorante Tijuana) alle ore 20.30.
MercoledÌ
Martinengo presso la Palestra delle scuole Medie in via B.Colleoni (vicino la Biblioteca e l'Oratorio) alle ore 19.30.
GiovedÌ
Bergamo presso la PalestrArci in Borgo S. Caterina al 62 (sopra ristorante Tijuana) alle ore 19.30.
Sabato
Bergamo presso la PalestrArci in Borgo S. Caterina al 62 (sopra ristorante Tijuana) alle ore 9.30.

Per maggiori informazioni contattaci
tel: 347 4647831
taroashtanga@yahoo.it.

Gallery

Giugno 2011 - diploma con il Maestro Lino Miele

image1 image1

Luigi "Taro"

Contatti